Guadagnare soldi divertendosi… il concetto perfetto? Ora è possibile con il Play-to-Earn (P2E)! Questa categoria di giochi ti permette di guadagnare entrate! Ma cos’è il Play-to-Earn (P2E)? Come funzionano i giochi di tipo Play-to-Earn (P2E)?

Uomo che gioca con VR e tocca schermo virtuale per NFT

Cos’è il Play-to-Earn (P2E)?

Il Play-to-Earn (P2E) è un settore che sta diventando sempre più popolare. Se vuoi conoscere le principali piattaforme attuali di P2E, ti invitiamo a guardare la nostra guida sui giochi NFT. Scopri qui le caratteristiche del Play-to-Earn (P2E).

Il concetto del Play-to-Earn (P2E)

Il concetto del Play-to-Earn (P2E) è molto semplice. Il termine proviene dall’inglese e potrebbe essere tradotto in italiano come “Gioca per guadagnare”. Effettivamente, il Play-to-Earn (P2E) ti consente di giocare a un gioco digitale per ottenere guadagni

Ci sono diversi tipi di giochi. Ad esempio, potrebbero essere giochi basati su carte digitali come Sorare. Su Sorare, gli utenti comprano carte raffiguranti giocatori di calcio per comporre la propria squadra. Quindi, la loro squadra si sviluppa in un campionato virtuale che permette loro di guadagnare ricompense. Un Play-to-Earn (P2E) può anche essere legato a un avatar che fai evolvere (o sviluppare) in un universo. Questo è il principio, ad esempio, del gioco Axie Infinity.

Pagina del sito ufficiale axie infinity

Come guadagnare denaro con il Play-to-Earn (P2E)?

Molto spesso, su un Play-to-Earn (P2E), la fonte di reddito è doppia. Da un lato, guadagni denaro progredendo nel gioco. Concretamente, quando superi livelli o batti altri utenti, raccogli guadagni. Un altro modo per ottenere entrate è anche legato al supporto del gioco stesso. Come spiegato di seguito, il Play-to-Earn (P2E) funziona sulla base di NFT. Concretamente, se si riprendono i due esempi sopra, le carte dei giocatori di calcio su Sorare o le creature su Axie Infinity sono NFT. 

Se la tua carta o personaggio acquisisce una certa notorietà, il tuo NFT acquisisce valore. Vendendo il tuo NFT, puoi ottenere un guadagno sostanziale. Ma non è tutto! Il valore di un NFT essendo legato a una criptovaluta, il suo prezzo è quindi molto volatile. Così, se acquisti il tuo NFT in Ethereum (ad esempio) e il corso dell’ETH aumenta, il tuo NFT acquista valore. Con l’impennata delle criptovalute nel 2021, molti giocatori hanno visto il valore dei loro NFT esplodere. Naturalmente, al contrario, se il corso della criptovaluta in questione crolla, il valore del tuo NFT diminuisce di conseguenza.

Gemini

  • Oltre 100 criptovalute
  • Oltre 20 coppie di trading
  • Applicazione molto rinomata

Le fasi per iniziare con i Play-to-Earn (P2E)

Qualunque sia la piattaforma Play-to-Earn (P2E) che scegli, il principio rimane sempre lo stesso. Prima di iniziare a giocare su un P2E, devi svolgere i seguenti passaggi: 

  • Scegliere la tua piattaforma di gioco P2E;
  • Aprire un account;
  • Creare un portafoglio crittografico (wallet) compatibile con la blockchain utilizzata nel tuo gioco;
  • Deposita fondi sul tuo wallet nella criptovaluta utilizzata nel tuo gioco. Se possiedi già questa criptovaluta, basta trasferirla sul tuo wallet. In caso contrario, puoi passare attraverso uno scambio di criptovaluta per acquistarla e poi trasferirla all’indirizzo del tuo wallet;
  • Collega il tuo portafoglio crittografico alla piattaforma di gioco.

Come funziona il Play-to-Earn (P2E)?

Come menzionato sopra, il Play-to-Earn (P2E) funziona con il seguente trittico vincente: criptovaluta, blockchain e NFT.

Il Play-to-Earn (P2E) e gli NFT

L’elemento centrale dei giochi Play-to-Earn (P2E) sono gli NFT. Per ricordare, un NFT si definisce come un token non fungibile. Concretamente, si tratta di un oggetto digitale che, seguendo il principio del gioco, può essere un personaggio, un avatar, una carta, ecc. Questo oggetto è non fungibile, nel senso che ha caratteristiche uniche. Acquistando questo NFT, diventi quindi il suo unico proprietario. Per attestarne l’autenticità e la tua proprietà, il token è memorizzato sulla blockchain. Quindi, in qualsiasi momento, chiunque può vedere che sei l’unico proprietario di quell’oggetto.

Il Play-to-Earn (P2E) e la blockchain

Le piattaforme di giochi Play-to-Earn (P2E) funzionano tutte con l’aiuto di una blockchain. Una blockchain è un registro pubblico digitale. Contiene tutte le informazioni relative agli utenti. Nel contesto dei giochi Play-to-Earn (P2E), la blockchain conserva i token che attestano che possiedi degli NFT. Questa stessa blockchain ti consente anche di effettuare transazioni. 

Come menzionato sopra, il tuo NFT potrebbe acquisire valore. Potresti quindi decidere di venderlo o scambiarlo. Queste operazioni avvengono sulla blockchain che manterrà una traccia indelebile delle tue transazioni.

Attualmente, la blockchain più utilizzata dalle applicazioni P2E è l’Ethereum. Per ricordare, l’Ethereum è la seconda criptovaluta al mondo in termini di capitalizzazione. Più di una semplice criptovaluta, l’Ethereum è un ecosistema che consente di sviluppare applicazioni decentralizzate (DApps), come ad esempio giochi.

PancakeSwap

  • Miglior DEX sulla catena BNB
  • Elevata liquidità
  • Vari prodotti di investimento

Il Play-to-Earn (P2E) e la criptovaluta

I giochi Play-to-Earn (P2E) sono inevitabilmente legati alle criptovalute. Infatti, poiché funzionano con l’aiuto della blockchain, coinvolgono come mezzo di transazione criptovalute e non denaro fiat. La criptovaluta ti consente quindi di acquistare i tuoi NFT e partecipare al gioco. La criptovaluta in questione dipende dalla piattaforma Play-to-Earn (P2E) che stai utilizzando.

Come menzionato sopra, la blockchain Ethereum è la più utilizzata nel settore dei giochi Play-to-Earn (P2E). Ne consegue che la criptovaluta Ethereum (ETH) è quella utilizzata su molti giochi. Questo è il caso, ad esempio, se vuoi acquistare una carta su Sorare o un Axie su Axie Infinity.

Ciò significa quindi che prima di avventurarti in un gioco Play-to-Earn (P2E), devi essere un po’ familiare con il mondo delle criptovalute. Inoltre, devi imparare a gestire un portafoglio crittografico (o wallet) per poterlo collegare alla piattaforma di gioco. Ciò ti consentirà di disporre di fondi crittografici per iniziare a giocare.

Il portafoglio crittografico Metamask è compatibile con Ethereum. È uno dei wallet più utilizzati nel campo dei P2E e degli NFT. Si tratta di un hot wallet, cioè di un’applicazione online. Metamask è molto facile da usare e sicuro. Per ricordare, se desideri un livello di sicurezza massimo, ti consigliamo di utilizzare un “cold wallet”. A differenza dell'”hot wallet”, questi portafogli non memorizzano le tue criptovalute online. Dal punto di vista ergonomico, assomigliano a una chiavetta USB.

Essendo la seconda criptovaluta al mondo, l’Ethereum è presente su tutti gli exchange di criptovalute. Inoltre, la maggior parte dei wallet è compatibile con l’Ethereum al momento attuale. In altre parole, non avrai alcuna difficoltà ad acquistare monete ETH e a trovare un wallet compatibile.

Pagina iniziale sito ufficiale metamask

Perché il Play-to-Earn (P2E) ha futuro?

È facile capire perché il Play-to-earn (P2E) piace così tanto! Infatti, chi non ha mai sognato di guadagnare soldi divertendosi? Ma il concetto del P2E va oltre. Infatti, se il P2E è una delle applicazioni pratiche della criptovaluta e della blockchain, è anche una porta d’ingresso. Concretamente, molti utenti hanno imparato le basi della blockchain e delle criptovalute grazie al P2E.

Inoltre, il P2E spinge all’estremo l’impegno degli utenti nei confronti di un gioco ma anche di una passione. Prendiamo ad esempio la piattaforma di gioco Sorare. Il gioco consiste nell’acquistare carte raffiguranti giocatori di calcio per comporre la propria squadra. La tua squadra affronta altre squadre in campionati virtuali. Ma la genialità di Sorare sta nel collegare il suo gioco alla passione per il calcio.

In che modo? La performance della tua squadra dipende dalle prestazioni dei tuoi giocatori nel vero campionato di calcio! Attraverso questo concetto, Sorare si trova all’incrocio tra il mondo dei tifosi di calcio, dei giocatori ma anche degli investitori. Infatti, se acquisti la carta di un giocatore il cui potenziale non è ancora esploso nel “vero” campionato, c’è la possibilità che acquisti valore in futuro.

Infine, il P2E si adatta alle nuove esigenze dei giocatori. Ad esempio, la maggior parte delle piattaforme Play-to-Earn sono disponibili su dispositivi mobili. Quindi, gli utenti possono giocare e quindi guadagnare soldi dal loro smartphone o tablet. Ciò li distingue dai tradizionali videogiochi che richiedono sempre più potenza grafica e quindi un computer molto potente.

Guadagnare denaro con il gioco: una novità crypto!

Il mondo della blockchain e delle criptovalute ha rivoluzionato il gioco, dando a un gran numero di utenti la possibilità di guadagnare denaro attraverso il gioco.

Prima di queste tecnologie, i videogiochi, che fossero su console o su PC, erano praticamente confinati al campo dell’intrattenimento. Per generare entrate da tali giochi, era necessario o creare e vendere il proprio gioco, o creare video di consigli o tutorial, ad esempio. Queste attività sono molto lontane dall’essere accessibili a tutti perché richiedono competenze e risorse consistenti.

Con i giochi Play-to-earn, inizia una nuova era. Ora, i giocatori possono guadagnare denaro essendo “semplicemente” giocatori!

FAQ

Cosa sono i giochi Play-to-Earn (P2E)?

I giochi Play-to-Earn (P2E) sono videogiochi che permettono ai giocatori di guadagnare denaro attraverso il gioco stesso, utilizzando la tecnologia blockchain e le criptovalute.

Quali sono le criptovalute più utilizzate nei giochi P2E?

Attualmente, la criptovaluta più utilizzata nei giochi P2E è l’Ethereum (ETH), ma ci sono anche altre piattaforme di gioco che utilizzano diverse criptovalute come Binance Coin (BNB) o Solana (SOL).

Come faccio a iniziare a giocare ai giochi Play-to-Earn?

Per iniziare a giocare ai giochi Play-to-Earn, è necessario avere una conoscenza di base delle criptovalute e un portafoglio crittografico. È anche importante studiare le regole del gioco e scegliere la piattaforma di gioco più adatta alle proprie esigenze e interessi.

L'autore

Samuele Grignoli

Giornalista tecnologico freelance bilingue specializzato in giornalismo di risposta diretta, nuove tecnologie, blogging, scrittura di narrativa e giornalismo. Laureato in Scrittura Creativa e Giornalismo presso l'Università di Middlesex a Londra. Ho scritto per riviste cartacee e siti web di notizie online fin dai primi anni 2000 prima di entrare nel campo del marketing digitale. Utilizzo tecniche di ricerca giornalistica, narrazione e psicologia per creare contenuti altamente emozionali e persuasivi.