Conto alla rovesciaper l’Halving di Bitcoin

53

Giorni

17

Ore

:

41

M

:

39

Sec

Data Stimata di Consegna della Ricompensa : April 18, 2024 10:00 UTC

Comprare Bitcoin (BTC) nel 2024 È un Buon Investimento?

€ 47,282.7717

0.8167
Dernière mise à jour à 16:02:04 UTC
Market Cap
€ 928,256,556,373.81
Fully Diluted Market Cap
€ 992,938,206,010.35
Volume
€ 5,419,359,237.42
Circulating Supply
19,632,025.00 BTC

Convertitore di criptovaluta

Ultimo aggiornamento alle 16:15:04 UTC

Negozia adesso

Le criptovalute sono un argomento sempre più discusso tra le persone. Il motivo? Il loro modo di funzionare affascina e suscita interesse!

Con un numero crescente di utenti, le criptovalute sono monete digitali basate su una tecnologia di crittografia chiamata blockchain. Questa tecnologia consente la creazione e la gestione di un registro di transazioni decentralizzato e sicuro, rendendola una vera rivoluzione nell’ambito degli scambi di valuta.

A differenza delle valute tradizionali, le criptovalute non sono emesse da una banca centrale, ma da algoritmi informatici che regolano l’offerta e la domanda. Questo è il motivo per cui si parla di moneta decentralizzata.

Cos’è il Bitcoin?

moneta bitcoin


Ora che hai familiarità con il concetto di moneta virtuale decentralizzata, possiamo iniziare ad affrontare l’argomento principale: il Bitcoin!

BTC crypto, Bitcoin crypto, avrai sicuramente sentito parlare di entrambe queste parole. Quindi, qual è la differenza? Iniziamo specificando una cosa importante prima di entrare nei dettagli: BTC rappresenta le monete che puoi acquistare o vendere, mentre Bitcoin rappresenta la blockchain, di cui abbiamo parlato in precedenza nell’introduzione.

Il Bitcoin è senza dubbio la criptovaluta più conosciuta, in quanto è stata la prima ad essere effettivamente utilizzata. Considerato una forma di investimento alternativa a causa della sua elevata volatilità, il BTC è una delle monete più ambite in questo periodo altamente competitivo nel settore.

Il suo prezzo può variare notevolmente in base a eventi economici, geopolitici, cambiamenti normativi o semplicemente ai cicli di offerta e domanda sui diversi mercati delle criptovalute.

Binance

  1. Ampia varietà di criptovalute
  2. Piattaforma sicura e affidabile
  3. Servizio clienti h24

Storia del Bitcoin

Satoshi Nakamoto, questo nome ti suona familiare? Sicuramente ne avrai sentito parlare! Questo pseudonimo identifica il fondatore del Bitcoin. Ancora oggi non si sa se si tratti di una singola persona o di più persone. Quello che sappiamo è che Satoshi Nakamoto ha lanciato questa criptovaluta nel 2009.

La blockchain di Bitcoin, attraverso i suoi token BTC, è diventata rapidamente un punto di riferimento per le diverse piattaforme di scambio di criptovalute. All’inizio, il Bitcoin veniva utilizzato principalmente da appassionati di tecnologia e da persone che cercavano di creare una valuta che sfuggisse alle regolamentazioni delle banche centrali.

Questo è il motivo per cui il token BTC è diventato rapidamente popolare, tanto che man mano che guadagnava popolarità e adozione, divenne oggetto di discussione nei circoli finanziari ed economici.

Fu nel maggio del 2010 che si verificò il primo acquisto con Bitcoin, ad opera di un certo Laszlo Hanyecz. Un semplice sviluppatore di software che voleva acquistare due pizze con Bitcoin. 10.000 Bitcoin per due pizze, questo era il prezzo da pagare per la consegna di due pizze!

All’epoca, il valore di ciascun Bitcoin era accessibile a molte persone, ma oggi quella transazione varrebbe milioni di dollari, di cui parleremo più dettagliatamente in questo articolo.

L’halving di Bitcoin

L’halving di Bitcoin è un evento che si verifica approssimativamente ogni quattro anni, o dopo ogni estrazione di 210.000 blocchi sulla blockchain di Bitcoin. Si tratta di un meccanismo integrato nel protocollo Bitcoin progettato per controllare il tasso al quale vengono creati e introdotti nella circolazione nuovi bitcoin.

Durante un halving di Bitcoin, la ricompensa che i minatori ricevono per convalidare e aggiungere nuovi blocchi alla blockchain viene ridotta della metà. La ricompensa iniziale per l’estrazione di un blocco era di 50 bitcoin quando Bitcoin è stato lanciato nel 2009. Il primo halving è avvenuto nel 2012, riducendo la ricompensa a 25 bitcoin per blocco. Il secondo halving è avvenuto nel 2016, riducendo la ricompensa a 12,5 bitcoin per blocco. Il terzo halving è avvenuto nel maggio 2020, riducendo la ricompensa a 6,25 bitcoin per blocco.

Lo scopo dell’halving è controllare l’offerta complessiva di bitcoin e garantire che il numero totale di bitcoin non superi mai i 21 milioni. Questa scarsità è integrata nel protocollo Bitcoin come modo per mimare la scarsità e le proprietà deflazionistiche dei metalli preziosi come l’oro. Man mano che la ricompensa per l’estrazione diminuisce nel tempo, l’idea è che diventerà più difficile estrarre nuovi bitcoin, creando scarsità e influenzando potenzialmente il valore della criptovaluta.

Perché È Stato Creato il Bitcoin?

Precisiamo subito che il Bitcoin non è la prima moneta decentralizzata mai creata. Negli anni ’90, quando le tecnologie stavano prendendo sempre più piede grazie alla nascita di Internet, diversi gruppi di persone avevano già cercato di lanciare monete digitali decentralizzate per contrastare le valute tradizionali regolate dai governi e dalle banche centrali. Erano conosciuti come cypherpunks.

Nella stessa visione, il Bitcoin è stato progettato per offrire un’alternativa alle valute tradizionali regolamentate dai governi e dalle banche centrali. Il suo creatore, Satoshi Nakamoto, voleva offrire una soluzione per una moneta digitale decentralizzata basata sulla tecnologia della blockchain.

L’obiettivo principale dietro il Bitcoin era creare una moneta che non fosse controllata da una singola entità, come un governo o una banca centrale, ma piuttosto da una rete di pari che utilizzano un algoritmo informatico.

Questa decentralizzazione voleva anche che il Bitcoin fosse progettato per essere una moneta digitale sicura e privata. Ciò consente agli utenti di effettuare trasferimenti rapidi e a basso costo, garantendo allo stesso tempo la privacy e la sicurezza delle transazioni.

Tuttavia, va notato che, sebbene sia un’alternativa per effettuare trasferimenti di denaro, i rischi rimangono significativi a causa della volatilità dei prezzi e della sicurezza dei portafogli di criptovalute. Quindi, come funziona concretamente?

Se desideri scoprire i vari prezzi crypto, non esitare a consultare la pagina dedicata alle criptovalute che ti fornirà ulteriori informazioni sull’argomento.

Come Funziona il Bitcoin?

quotazione del Bitcoin da CoinMarketCap

Abbiamo menzionato in precedenza che le criptovalute sono decentralizzate. Ciò significa che il Bitcoin funziona attraverso una rete che utilizza un sistema di nodi; in concreto, significa che c’è una verifica seguita da una convalida delle transazioni utilizzando un sistema di consenso chiamato Proof-of-work (in italiano: prova di lavoro). Vediamo insieme in modo più dettagliato come funziona:

  • La creazione di nuovi Bitcoin: il processo di creazione di nuovi Bitcoin è chiamato “mining”. Le persone dedite a questa attività sono chiamate miner. I miner sono utenti che utilizzano computer potenti per risolvere problemi matematici complessi. Quando risolvono questi problemi vengono ricompensati con nuovi Bitcoin appena creati.
  • Le transazioni: gli utenti inviano Bitcoin l’uno all’altro creando transazioni sulla rete Bitcoin. Ogni transazione viene registrata in un blocco che viene aggiunto alla blockchain, che è il database decentralizzato che conserva tutte le transazioni Bitcoin dalla sua creazione.
  • La convalida delle transazioni: tutte le transazioni vengono diffuse sulla rete Bitcoin e vengono verificate dai miner che utilizzano la loro potenza di calcolo per risolvere problemi matematici complessi, simili a quelli per la creazione di nuovi token. Una volta che un miner risolve un problema, verifica tutte le transazioni nel blocco di transazioni che ha risolto e le aggiunge alla blockchain.
  • La sicurezza: essa si basa su avanzati algoritmi di crittografia che rendono estremamente difficile la falsificazione o la modifica delle transazioni. In altre parole, ogni blocco di transazioni contiene un “hash” che collega il blocco attuale al blocco precedente. Ciò crea una catena di blocchi (blockchain) che non può essere modificata senza il consenso della maggior parte dei nodi della rete.
  • La gestione dell’offerta: la quantità totale di Bitcoin che può essere creata è limitata a 21 milioni di token, come stabilito nel protocollo Bitcoin. Ciò significa che una volta creati 21 milioni di Bitcoin, non ne verrà creato più nessun altro. Questo aiuta a mantenere una certa rarità e a proteggere il valore di questa criptovaluta.

Dove Comprare Bitcoin?

bitcoin e banconote euro

Ora che hai una migliore comprensione di cosa sia il Bitcoin, come funziona e come viene utilizzato, vediamo dove è meglio acquistare token BTC, come comprare Bitcoin quali sono le migliori piattaforme per farlo.

Poiché ci sono molte piattaforme disponibili, può essere difficile per gli utenti selezionarne una che potrebbe essere potenzialmente più interessante di un’altra. Ecco perché ne abbiamo selezionate tre che ti presenteremo di seguito.

1. Coinbase 

pagina iniziale di Coinbase

Questa piattaforma di trading di criptovalute, popolare e facile da usare, ti permette di acquistare Bitcoin con carte di credito o bonifici bancari. Tuttavia, prima di tutto, devi creare un account fornendo le tue informazioni personali, compreso un documento d’identità e un numero di telefono.

Coinbase (leggi recensione) offre anche un’app mobile che ti consente di acquistare, vendere e conservare questa moneta digitale. La piattaforma offre anche funzionalità di sicurezza come la verifica a due fattori e la conservazione dei fondi in portafogli offline per garantire la sicurezza dei tuoi fondi. Questo è altamente raccomandato!

Coinbase

  1. Interfaccia utente intuitiva
  2. Vasta gamma di criptovalute
  3. Elevati standard di sicurezza

2. Binance

pagina iniziale di Binance

Binance è una delle piattaforme più popolari per l’acquisto di criptovalute come il Bitcoin. Rapida ed efficiente, la piattaforma Binance (vedi come fare trading) è stata fondata nel 2017. Puoi acquistare token BTC utilizzando altre criptovalute o valute fiat come l’euro o il dollaro, ad esempio.

È importante notare che Binance addebita commissioni per le transazioni, che possono variare a seconda del metodo di pagamento utilizzato e dell’importo della transazione. Tuttavia, questa piattaforma rimane una delle più raccomandabili sul mercato attuale.

Binance

  1. Ampia varietà di criptovalute
  2. Piattaforma sicura e affidabile
  3. Servizio clienti h24

3. Kraken

pagina iniziale di Kraken
Exchange Kraken

Come le due precedenti, Kraken è una piattaforma di trading di criptovalute regolamentata e sicura che consente di acquistare token BTC tramite bonifico bancario. Kraken (leggi recensione) offre anche una vasta gamma di criptovalute da scambiare.

Fondata nel 2011, la piattaforma californiana ha già conquistato più di 6 milioni di utenti che non hanno problemi a utilizzarla grazie alla sua sicurezza. Infatti, offre un sistema di autenticazione a doppio fattore, che consente a tutti gli utenti di sentirsi più tranquilli durante le varie transazioni effettuate.

La Piattaforma che Ti Consigliamo

Anche se tutte e tre queste piattaforme sono interessanti, è necessario sceglierne una per iniziare ad acquistare BTC. Pertanto, potresti iniziare a utilizzare la piattaforma più popolare, Binance. Intuitiva e facile da usare, questa piattaforma ti permetterà di utilizzare al meglio il Bitcoin, che tu sia un principiante o un utente avanzato. Binance è attualmente la piattaforma più semplice per comprare Bitcoin.

Fear & Greed Index per il Bitcoin

Ultimo aggiornamento:: 24 febbraio 2024

Adesso: 78 Avidità estrema

Adesso: 78 Avidità estrema

Ieri: 78 Avidità estrema

La settimana scorsa: 70 Avidità

Il Bitcoin è una delle poche criptomonete che non soffre particolarmente la volatilità del mercato. Infatti, anche in periodi di massima crisi delle criptovalute, pensiamo al 2021, gli investitori hanno pur sempre mantenuto una certa fiducia nella prima criptovaluta creata. C’è ovviamente da non sottovalutare gli andamenti negativi recenti che hanno spostato l’indice più verso la paura che sull’avidità, ma non ci sono stati momenti di puro terrore come per altri assets. Adesso che il mercato sembra essersi ripreso e la fiducia sta tornando, l’indice si sta decisamente spostando su sentimenti positivi per non dire decisamente avidi. 

Le novità apportate recentemente come l’autorizzazione degli ETF Bitcoin, stanno facendo propendere l’indice verso una certa fiducia, e con il nuovo halving in arrivo, gli analisti prevedono una corsa al Bitcoin come non se ne vedevano da tempo. In previsione di un nuovo Bull Market, che probabilmente sarà anche piuttosto prossimo, la corsa alla criptovaluta creata da Satoshi Nakamoto vedrà un’accelerata decisa. Ma per gli investitori meno esperti, questo non equivale necessariamente ad un bene in quanto comprare in tempi di fiducia equivale a pagare molto di più gli assets rispetto a quando il mercato trema. Resta comunque un momento particolarmente tranquillo per proteggere i vostri risparmi. 

Qual è il Valore di 1 Bitcoin in Euro?

Il valore di un Bitcoin in euro è in continua evoluzione. Ciò significa che, a differenza di una stablecoin, il valore dell’asset può salire o scendere a seconda della domanda. Al momento in cui scriviamo queste righe (inizio gennaio 2024), il valore di 1 BTC in EUR è leggermente inferiore a 42.000 euro. Durante il suo ATH (massimo storico, il valore più alto mai raggiunto), un Bitcoin valeva quasi 63.000 euro. La volatilità è quindi reale, quindi è necessario essere cauti e preparati. Investi solo ciò che sei disposto a perdere.

Comprare Bitcoin nel 2024 È un Buon Investimento?

simbolo bitcoin

Come hai capito, il Bitcoin è come tutte le altre criptovalute: volatile. Pertanto, come per qualsiasi valuta in cui desideri investire il tuo denaro, devi capire che il guadagno non è garantito. Il suo valore attuale supera i 27.000 dollari.

È anche importante sottolineare che non sei obbligato a comprare un intero token. Ciò significa concretamente che è possibile acquistare una frazione di Bitcoin, consentendo a un numero maggiore di persone di acquisirne al prezzo attuale.

Attualmente, il numero di BTC ha superato i 19 milioni di token, e il massimo in circolazione è limitato a 21 milioni. Quindi non è troppo tardi per possederne ancora.

I 3 Vantaggi del Bitcoin e i 3 Limiti del Bitcoin

  • La decentralizzazione: il Bitcoin non è controllato da un’entità centrale come una banca centrale, quindi è meno vulnerabile alla censura.
  • La trasparenza: grazie alla blockchain, tutte le transazioni Bitcoin sono accessibili a tutti gli utenti. Questo rende possibile verificare ogni transazione, rendendo più difficile per i truffatori ingannare il sistema.
  • La sicurezza: il Bitcoin utilizza una tecnologia di crittografia avanzata per proteggere le transazioni e gli account degli utenti. Inoltre, la verifica a due fattori e la conservazione dei fondi in portafogli offline rendono il Bitcoin più sicuro da utilizzare.
  • La volatilità: come abbiamo già detto, è una valuta estremamente volatile, con significative fluttuazioni di prezzo in un breve periodo di tempo. Quindi è necessario essere cauti.
  • Rischi di sicurezza: anche se il Bitcoin è considerato relativamente sicuro, ci sono potenziali rischi di sicurezza come il furto di portafogli.
  • L’adozione limitata: anche se il Bitcoin è in crescita, rimane relativamente limitato nell’uso quotidiano. Ciò può renderlo meno liquido, poiché può essere più difficile venderlo per denaro fiat.

La Nostra Opinione Finale sul Bitcoin

Ora che il Bitcoin ti è più familiare, puoi seguire l’evoluzione di questa criptovaluta decentralizzata con maggiore facilità e comprendere meglio termini come il tasso di cambio Bitcoin euro, il prezzo del Bitcoin o il BTC crypto. Continua a documentarti!

A proposito, a titolo informativo, potresti decidere di leggere le numerose guide online che confrontano Ethereum e Bitcoin, permettendoti di approfondire ulteriormente e di avere una migliore comprensione delle altre criptovalute decentralizzate.

Con questo articolo abbiamo voluto informarti sulla criptovaluta più popolare del mercato attuale. Ora tocca a te formarti un’opinione sul famoso Bitcoin.

Binance

  1. Ampia varietà di criptovalute
  2. Piattaforma sicura e affidabile
  3. Servizio clienti h24

Informazioni Generali sul Bitcoin

Chi controlla la quantità di Bitcoin in circolazione?

La rete Bitcoin non appartiene a nessuno, ma è controllata dall’insieme dei suoi utenti.

Come viene tassato il Bitcoin?

In Italia, il Bitcoin è soggetto a una tassa sulle plusvalenze. Si tratta di una tassa che ammonta al 26%. Lo stesso si applica, ad esempio, ai guadagni realizzati in borsa. Per chi non è in grado di attestare esattamente il valore di carico delle proprie criptovalute, dal 1 gennaio 2023, è possibile affrancarne il valore pagando il 14%.

Come funziona l'uso del Bitcoin per i pagamenti online?

Puoi effettuare pagamenti online inviando Bitcoin a un altro indirizzo Bitcoin. Per farlo è necessario inserire o scannerizzare l’indirizzo della persona B, quindi inserirlo sul tuo smartphone o computer. A seconda della congestione della rete, le conferme possono richiedere più o meno tempo. Dopo alcuni minuti di attesa, i tuoi BTC saranno inviati alla persona B e la transazione verrà registrata sulla blockchain.

Quali sono i rischi del Bitcoin?

I rischi legati al Bitcoin sono soprattutto finanziari. Infatti, una persona che investe troppo denaro in Bitcoin o in criptovalute in generale, potrebbe vedere il suo capitale diminuire man mano che il valore del BTC diminuisce. La sua valuta è virtuale e il prezzo del BTC è sostenuto solo dalla domanda e da nulla altro.

Il Bitcoin è legale?

Attualmente, le criptovalute, compreso il Bitcoin, non hanno uno status giuridico chiaro. Non sono riconosciute come strumenti finanziari. Tuttavia, non sono vietate. Di conseguenza, è legittimo pensare che il Bitcoin e le altre criptovalute siano legali, anche se non c’è alcuna indicazione ufficiale in tal senso.

L'autore

Gianluca L.

Gianluca Longinotti è un analista e consulente con due master in finanza conseguiti all'Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne. Con diversi anni di esperienza nei settori bancario e IT presso Ernst & Young (EY), Gianluca è appassionato di economia, finanza e criptovalute, e ha scritto per diverse pubblicazioni specializzate nel settore degli investimenti.