Cosa ti insegnerà questa guida:

  • Comprensione delle differenti tipologie di commissioni
  • Comparazione delle strutture tariffarie

Cose da sapere prima di commentare questa guida:

Non sono necessarie conoscenze tecniche per comprendere questo articolo sulle commissioni delle piattaforme di trading di criptovalute.

Acquistare criptovalute è una cosa, pagare le commissioni di transazione tutta un’altra cosa, spesso molto meno piacevole! Ecco perché gli investitori cercano gli exchange crypto con commissioni più basse, sia per la compravendita che per il trasferimento. Nel resto di questo articolo, ti invitiamo a scoprire la nostra selezione dei migliori exchange di criptovalute con le commissioni di trasferimento più basse, le migliori, in modo da essere sicuro di non spendere eccessivamente!

Le diverse commissioni

Nel settore delle criptovalute, gli investitori sono tenuti a pagare due tipi di commissioni principali: le commissioni di trading e le commissioni di prelievo. In rari casi, gli exchange (nel nostro caso, piccole piattaforme di scambio in cerca di denaro) possono addebitare ulteriori commissioni.

In caso tu riesca a realizzare un profitto, non dimenticare che è necessario dichiarare tali redditi in Italia.

Le commissioni di trading

Le commissioni di trading possono essere applicate in due modi diversi:

  • Una percentuale unica e predefinita applicabile a tutti;
  • Una percentuale che varia per acquirenti, venditori e market maker.

I “maker” sono persone che apportano liquidità al mercato. Il loro obiettivo non è vendere. Spesso ai maker vengono concesse commissioni più basse! D’altra parte, l’obiettivo principale di acquirenti e venditori è quello di recuperare liquidità rapidamente.

Le commissioni di prelievo

Le commissioni di prelievo sono imposte dagli exchange che vedono gli utenti prelevare le proprie criptovalute per trasferirle a un cold wallet, a un altro exchange o direttamente nelle loro tasche. Se hai intenzione di effettuare dei prelievi, optare per il miglior exchange crypto commissioni basse (o addirittura nulle) può farti risparmiare diverse centinaia, se non addirittura migliaia di euro.

criptovalute

Quali sono le piattaforme con le commissioni più basse?

In generale, gli exchange di cripto con le commissioni più basse sono quelli più conosciuti. Poiché hanno una base di utenti più ampia, possono permettersi di applicare tariffe più basse rispetto alle piattaforme meno quotate. Ecco la nostra selezione:

Binance

Binance è, forse, l’exchange crypto con le commissioni più basse. Infatti, viene addebitato solo lo 0,1% sulla compravendita. Inoltre, se ad essere coinvolto nella transazione è BNB, il token nativo di Binance, le commissioni scendono allo 0,075%.

E le commissioni di prelievo? Le commissioni di prelievo sono pari all’1% se si preleva in euro. In dollari statunitensi (USD), invece, viene detratto dalla transazione un importo fisso di 15 USD. Anche in questo caso, si tratta di una tariffa molto conveniente, anche se altre piattaforme sembrano essere un po’ più vantaggiose…

CommissioniDescrizione
Commissioni sull’acquisto di criptovalute1.8% per acquisti diretti di criptovalute (con carta di credito)
Commissioni di prelievoVaria a seconda della valuta digitale
Commissioni di de trading0,10% per Maker e Taker
Commissioni sull’invio di criptovaluteNon disponibile
Convenienza complessiva delle commissioni di Binance8/10
  • Commissioni di trading competitive: con commissioni di trading pari ad appena lo 0,1%, Binance si distingue come uno degli exchange più convenienti.
  • Ampia gamma di criptovalute disponibili: Binance offre un’impressionante selezione di criptovalute, il che rende facile per gli utenti diversificare il proprio portafoglio.
  • Piattaforma facile da usare: l’interfaccia utente intuitiva è adatta sia ai principianti che ai trader esperti.
  • Programma di ricompense BNB: gli utenti che utilizzano BNB, la valuta nativa della piattaforma, beneficiano di sconti sulle commissioni.
  • Elevate commissioni sull’acquisto di criptovalute quando si acquista direttamente con la carta: la commissione è dell’1,8% quando si acquistano criptovalute direttamente con la carta di credito.
  • Commissioni di prelievo variabili: le commissioni di prelievo possono essere relativamente alte e variare a seconda della criptovaluta.
  • Complessità per i principianti: nonostante l’interfaccia user-friendly, la varietà di opzioni e funzioni può risultare complessa per i nuovi utenti.
  • Conformità e regolamenti: Binance ha dovuto affrontare delle sfide in termini di conformità normativa in diversi Paesi.

Coinbase

Coinbase è una delle piattaforme di exchange di criptovalute più costose (almeno tra i colossi del mercato). Infatti, acquistare o vendere criptovalute costa l’1,49%. Questa cifra sale al 3,99% se si acquista un token (qualunque esso sia) con carta di credito.

E i prelievi? Per i prelievi tramite bonifico SEPA vengono addebitati 0,15 centesimi di euro, il che non è molto. Se, invece, si effettua un prelievo direttamente con la carta di credito, la commissione sale al 2%, con un minimo di 0,55 euro. Su importi elevati, ciò può rappresentare una piccola miniera d’oro.

CommissioniDescrizione
Commissioni sull’acquisto di criptovaluteFino al 3,99% per gli acquisti diretti di criptovalute (con carta di credito)
Commissioni di prelievoDa 0,15 € fino a 2%.
Commissioni di trading0,00% per i Maker e 0,001% per i Taker
Commissioni sull’invio di criptovaluteNon disponibile
Convenienza complessiva delle commissioni di Coinbase7/10
  • Commissioni di prelievo semplificate: per i trasferimenti SEPA, le commissioni sono di soli 0,15 euro, il che le rende estremamente convenienti per gli utenti che desiderano prelevare fondi dai propri conti bancari.
  • Sconti in base ai volumi: per gli utenti che effettuano elevati volumi di trading, il modello di commissioni Maker e Taker offre la possibilità di ridurre le commissioni, incoraggiando un trading coerente su tutta la piattaforma.
  • Commissioni elevate: le commissioni di transazione di Coinbase sono tra le più alte del mercato, soprattutto per i piccoli acquisti con carta di credito.
  • Strategia di prezzo complessa: le strutture delle commissioni di Coinbase possono essere difficili da capire, il che potrebbe scoraggiare gli utenti meno ferrati.
  • Opzioni di pagamento limitate: I metodi di prelievo dei fondi sono meno numerosi rispetto ad alcuni concorrenti.

Coinbase

  1. Interfaccia utente intuitiva
  2. Vasta gamma di criptovalute
  3. Elevati standard di sicurezza

ByBit

Bybit è un exchange di criptovalute che si distingue per la sua struttura di commissioni competitive, in particolare per il trading di derivati. La piattaforma non applica commissioni di negoziazione per il trading sui perpetual futures, il che rappresenta un grande vantaggio per i trader con elevati volumi. Inoltre, Bybit adotta un approccio trasparente alle commissioni, consentendo agli utenti di calcolare facilmente il costo di un ordine attraverso la sua interfaccia.

Le commissioni di trading su Bybit variano a seconda del mercato: Spot, Derivati, Opzioni e Servizi istituzionali. Questa varietà permette ai trader di scegliere il prodotto più adatto alle proprie strategie di trading, tenendo sotto controllo i relativi costi. La piattaforma incoraggia inoltre l’uso dell’ “Order by Cost” quando si negoziano contratti USDT, il che semplifica la gestione degli investimenti.

Nonostante questi vantaggi, è importante che gli utenti prendano dimestichezza con la struttura specifica delle commissioni di Bybit, che può variare a seconda di una serie di fattori. La chiarezza e l’accessibilità delle informazioni sulle commissioni sono fondamentali per un’esperienza di trading ottimale.

CommissioniDescrizione
Commissioni sull’acquisto di criptovaluteVariabili in base al prodotto
Commissioni di prelievoVariabili in base al prodotto
Commissioni di tradingVariabili in base al prodotto
Commissioni sull’invio di criptovaluteNessuna per il trading di perpetuals e futures
Convenienza complessiva delle commissioni di ByBit8/10
  • Nessuna commissione di negoziazione: un importante elemento di differenziazione per i trader attivi nei mercati dei perpetuals e dei futures.
  • Struttura trasparente delle commissioni:rende facile per gli utenti la comprensione e il calcolo dei costi.
  • Diversità dei prodotti di trading: un’ampia gamma di opzioni per soddisfare le esigenze di diversi tipi di trader.
  • Complessità per i principianti: la varietà e la specificità delle commissioni possono confondere i nuovi utenti.
  • Variabilità delle commissioni: a seconda del tipo di mercato e del volume di trading, le commissioni possono variare, il che richiede una vigilanza costante.
  • Concorrenza: altre piattaforme possono offrire commissioni più interessanti per alcuni utenti.

ByBit

  • Gamma completa di prodotti di investimento
  • Piattaforma trasparente
  • Conto demo gratuito

Kraken

Kraken è uno di quegli exchange che possono essere considerati abbastanza costosi in termini di commissioni di trading e di prelievo. La piattaforma, infatti, addebita lo 0,9% per ogni transazione in stablecoin (USDT, USDC, ecc.) e l’1,5% per ogni token. A ciò si aggiunge una commissione del 3,75%, più 0,25 centesimi per i pagamenti con carta e portafoglio decentralizzato. Come per ByBIt, le commissioni di prelievo variano a seconda del token. Per ulteriori informazioni, visita la pagina di supporto di Kraken.

CommissioniDescrizione
Commissioni sull’acquisto di criptovalute0,9% per le stablecoin e 1,5% per le altre criptovalute
Commissioni di prelievo Variabile a seconda del token
Commissioni di tradingVariabile a seconda del volume delle transazioni
Commissioni sull’invio di criptovaluteNon disponibile
Convenienza complessiva delle commissioni di Kraken7/10
  • Commissioni di trading ridotte per grandi volumi: Kraken offre una scala progressiva di commissioni in base al volume delle transazioni, il che può essere molto vantaggiosa per i trader che effettuano un elevato numero di operazioni.
  • Elevate commissioni iniziali per i piccoli importi: Con commissioni di transazione dello 0,9% sulle stablecoin e dell’1,5% su altre criptovalute, i piccoli investitori potrebbero trovare questi costi proibitivi.
  • Commissioni aggiuntive per pagamenti specifici: l’aggiunta di commissioni del 3,75% più 0,25 euro per i pagamenti con carta e i portafogli decentralizzati può aumentare significativamente il costo totale di una transazione.
  • Commissioni di prelievo variabili: le commissioni di prelievo variabili per i diversi token possono generare incertezza sui costi finali che l’utente è chiamato a sostenere.

Kraken

  • Buon supporto clienti
  • Exchange sicuro
  • Commissioni basse su Kraken Pro

Kucoin

Su Kucoin, le commissioni sono piuttosto basse… almeno all’apparenza. Infatti, sono pari allo 0,1% per ordine di acquisto o di vendita. Allettante, vero? Ma poi c’è lo spread. Lo spread è la commissione di intermediazione.

Per quanto riguarda le commissioni secondarie e le spese di prelievo, bisogna mettere in conto un 3-4% per un deposito con carta di credito (i bonifici SEPA e i trasferimenti da un portafoglio di criptovalute sono gratuiti). Per quanto riguarda i prelievi, la stablecoin è tassata a 35 USD, il BTC a 0,0005 e non ci sono informazioni reali sui prelievi di fiat.

CommissioniDescrizione
Commissioni sull’acquisto di criptovaluteLe commissioni di transazione vengono addebitate quando si acquistano criptovalute con una carta di credito
Commissioni di prelievoDal 3 al 4% per un deposito tramite carta di credito (bonifici SEPA gratuiti e da un portafoglio crittografico)
Commissioni di trading0,1% per la maggior parte delle coppie di trading
Commissioni sull’invio di criptovaluteVariabile a seconda del token
Convenienza complessiva delle commissioni di Kucoin8/10
  • Commissioni di trading: sono relativamente basse, appena lo 0,1% per la maggior parte delle coppie di trading, il che è competitivo.
  • Per i depositi: i trasferimenti SEPA e i trasferimenti da un portafoglio di criptovalute sono gratuiti, il che rappresenta un risparmio significativo per gli utenti e appassionati di criptovalute europei.
  • L’aggiunta dello spread alle commissioni di trading può aumentare il costo totale della transazione, rendendo meno allettanti le commissioni inizialmente basse..
  • Le commissioni di prelievo per le stablecoin e i BTC sono sostanziali, rispettivamente 35 USD per le stablecoin e 0,0005 BTC per i Bitcoin, il che può diventare oneroso per i trader che effettuano numerose transazioni.
  • Sui depositi con carta di credito viene applicata una commissione del 3-4%, che può rappresentare un deterrente per coloro che preferiscono questo metodo di pagamento.

Robinhood

Robinhood è uno degli exchange di criptovalute con le tariffe più basse! Ad esempio, non ci sono commissioni di deposito, né di prelievo, né costi basati sul volume. Il vantaggio di questa piattaforma è che è facilmente accessibile, soprattutto per i principianti.

Tuttavia, sembra che al momento sia disponibile solo per gli utenti statunitensi. È, quindi, necessario vivere negli Stati Uniti o disporre di una VPN per sfruttarne i vantaggi economici. L’unico inconveniente è che Robinhood si concentra principalmente sui titoli del mercato azionario tradizionale. In questa fase, sono disponibili solo alcune criptovalute.

CommissioniDescrizione
Commissioni sull’acquisto di criptovalute0%
Commissioni di prelievo0%
Commissioni di trading0%
Commissioni sull’invio di criptovalute0%
Convenienza complessiva delle commissioni di Robinhood10/10
  • I vantaggi delle commissioni su Robinhood sono principalmente legati alla loro struttura trasparente e altamente competitiva. Senza commissioni su acquisti, prelievi, trading e invio di criptovalute, Robinhood si presenta come una piattaforma estremamente conveniente, soprattutto per gli utenti che effettuano numerose transazioni.
  • L’accessibilità limitata ai soli utenti residenti negli Stati Uniti o a coloro che possono permettersi di utilizzare una VPN, limita l’accesso universale alla piattaforma. Robinhood ha creato la sua app per il trading di criptovalute in Europa nel 2024, ma l’app non è ancora abbastanza conosciuta.

Bitflyer

Bitflyer è uno dei quindici exchange più utilizzati al mondo. Le commissioni offerte sono piuttosto interessanti e facili da trovare, direttamente sul supporto dell’exchange. Le commissioni di trading sono pari allo 0,2% se le operazioni sono inferiori a 1 milione di euro. Le commissioni di prelievo variano a seconda del token. Sono pari a 0,0004 BTC per il Bitcoin, 0,1 DOT per Polkadot e 0,005 ETH per Ethereum.

CommissioniDescrizione
Commissioni sull’acquisto di criptovaluteVariabili dallo 0,1% al 6,0%
Commissioni di prelievoVariabile a seconda del token
Commissioni di tradingCommissioni basse a seconda del volume delle transazioni
Commissioni sull’invio di criptovaluteNon disponibile
Convenienza complessiva delle commissioni di Bitflyer9/10
  • Commissioni di negoziazione competitive dello 0,2% per volumi inferiori a 1 milione di euro.
  • Struttura di commissioni chiaramente indicata sulla piattaforma.
  • Commissioni di prelievo fisse e relativamente basse per le principali criptovalute come Bitcoin ed Ethereum.
  • Commissioni di acquisto di criptovalute potenzialmente elevate, che possono raggiungere anche il 6%.
  • Assenza di informazioni sulle spese di invio di criptovalute.
  • Le commissioni possono essere elevate per i trader con un grande volume di transazioni.

Gate.io

Per l’acquisto di criptovalute con carta di credito, bisogna aggiungere lo 0,08% all’importo totale della transazione (potrebbero esserci delle spese nascoste, ma l’offerta è comunque molto interessante). Per quanto riguarda le transazioni, bisogna considerare lo 0,2% per ogni acquisto o vendita.

E le commissioni di prelievo? C’è una piccola sorpresa: non ce ne sono! Infatti, Gate.io addebita solo le commissioni di transazione. Quindi, prelevare cripto o fiat non ti costerà assolutamente nulla. Questa è una grande notizia!

CommissioniDescrizione
Commissioni sull’acquisto di criptovalute0,08%
Commissioni di prelievoNon disponibile
Commissioni di tradingA partire dallo 0,2% a seconda del volume delle transazioni
Commissioni sull’invio di criptovaluteNon disponible
Convenienza complessiva delle commissioni di Gate.io7/10
  • Commissioni di acquisto di criptovalute relativamente basse, solo lo 0,08%.
  • Nessuna commissione di prelievo, dunque c’è un risparmio sulle transazioni.
  • Commissioni di trading competitive, a partire dallo 0,2%.
  • Potrebbero essere applicate delle commissioni nascoste durante le transazioni.
  • Le commissioni sull’invio di criptovalute non sono rese note.
  • La comprensione del sistema di commissioni potrebbe essere migliorata, pertanto il voto è di 7 su 10.

Bitfinex

Bitfinex offre commissioni in base al profilo utente. Desideri comprare o vendere? Ti verrà addebitato lo 0,2% (meno se investi somme ingenti, generalmente superiori a 500.000 dollari). Per i maker, le commissioni variano dallo 0 allo 0,1%! È interessante notare che i detentori di LEO ricevono automaticamente uno sconto del 25% su tutte le commissioni.

Per quanto riguarda i prelievi, l’exchange funziona in modo abbastanza standard. Il prelievo di Bitcoin costa 0,0004 BTC. Anche in questo caso, però, si può “barare”, poiché alcuni asset non prevedono commissioni di prelievo. Ad esempio, Stellar. Per quanto riguarda le commissioni di prelievo in fiat, dovrai pagare almeno 60 dollari.

CommissioniDescrizione
Commissioni sull’acquisto di criptovaluteVariabile a seconda del profilo utente
Commissioni di prelievoIn base al token e alla blockchain utilizzata
Commissioni di tradingNon disponibile
Commissioni sull’invio di criptovaluteNon disponibile
Convenienza complessiva delle commissioni di Bitfinex7/10
  • Le commissioni per i maker possono essere comprese tra lo 0% e lo 0,1%, un valore molto competitivo sul mercato.
  • Le commissioni possono essere ridotte del 25% per i detentori del token LEO.
  • Per alcuni asset, come Stellar, il prelievo è gratuito, il che può rappresentare un notevole vantaggio per gli utenti interessati.
  • Le commissioni di acquisto per i taker sono relativamente alte, pari allo 0,2%, il che può rappresentare un deterrente per i piccoli investitori.
  • Le commissioni di prelievo di fiat sono fisse a 60 dollari, il che può essere oneroso se si prelevano piccole somme.
  • La mancanza di chiarezza sulle commissioni di trading e di invio delle criptovalute può portare a una certa riluttanza e diffidenza da parte dei potenziali utenti.

Poloniex

Le commissioni di trading sono abbastanza accessibili su Poloniex, con lo 0,1% per i maker e lo 0,2% per chi vende e acquista. Se si dispone di un conto VIP verificato, queste tariffe scendono allo 0 – 0,04% per i maker e i trader. Le commissioni di deposito sono gratuite. E le commissioni di prelievo? Dipendono dalla criptovaluta in questione. Per prelevare BTC, dovrai pagare 0,0005 BTC sull’importo totale.

CommissioniDescrizione
Commissione di acquisto di criptovalute0,1450% per i market maker, 0,1550% per gli acquirenti (< $ 50.000)
Commissioni di prelievoVariabile a seconda del token
Commissioni di trading0,1450% per i market maker, 0,1550% per gli acquirenti (< $ 50.000)
Spese di spedizione della criptovalutaVariabile a seconda del token
Convenienza complessiva delle commissioni di Poloniex8/10
  • Commissioni competitive: Poloniex offre commissioni di trading relativamente basse, il che è vantaggioso per i trader abituali.
  • Struttura delle commissioni inversamente proporzionale: maggiore è il volume delle transazioni, minori sono le commissioni.
  • Nessuna commissione per i depositi: nessuna commissione per i depositi di valute o criptovalute.
  • Commissioni di prelievo elevate per alcune criptovalute: Le commissioni di prelievo possono essere significative per alcune criptovalute.
  • Complessità per i principianti: La struttura dei prezzi può essere complicata per i nuovi utenti.
  • Spese di prelievo minime: Poloniex impone spese di prelievo minime che possono essere svantaggiose per i piccoli importi.

FAQ - Domande frequenti sulle commissioni applicate dagli exchange di criptovalute

Quali sono i vantaggi legati all'utilizzo degli exchange crypto con commissioni più basse?

L’utilizzo di piattaforme con commissioni minime ti consentirà di ottimizzare i tuoi investimenti e di massimizzare i tuoi rendimenti finanziari.

Gli exchange di cripto con commissioni basse offrono gli stessi servizi di quelle con commissioni più alte?

Ogni piattaforma ha le proprie funzionalità e i propri servizi; commissioni basse non si traducono necessariamente in un servizio di qualità inferiore, ma è importante informarsi sui servizi offerti.

Come posso verificare le commissioni di un exchange di cripto prima di iscrivermi?

Le commissioni sono solitamente descritte nella sezione “Condizioni” o nelle FAQ del sito web della piattaforma; è inoltre possibile contattare l’assistenza clienti per ottenere queste informazioni.

Le commissioni di trading sono le uniche da considerare quando si sceglie una piattaforma?

No, è necessario prendere in considerazione anche le commissioni di deposito e prelievo, oltre ad altri potenziali costi come le commissioni di inattività e le commissioni di gestione del conto.

Le piattaforme di trading di criptovalute sono sicure nonostante le commissioni basse?

Le commissioni basse non sono necessariamente legate ad una compromissione della sicurezza. Tuttavia, è essenziale assicurarsi che la piattaforma sia regolamentata e valutare le misure di sicurezza adottate prima di affidarsi.

Le commissioni possono essere negoziate su un exchange di criptovalute?

Alcuni exchange offrono una struttura di commissioni basata sui volumi, il che consente agli utenti con grandi volumi di transazioni di beneficiare di commissioni ridotte.

Le commissioni sono fisse o possono cambiare nel tempo sulla stessa piattaforma?

Le commissioni possono variare in base a modifiche della politica interna della piattaforma o a seguito di cambiamenti nel mercato delle criptovalute.

Le commissioni sono uguali per tutte le criptovalute su una determinata piattaforma?

No, spesso le commissioni variano a seconda della criptovaluta. Alcune criptovalute possono avere commissioni di rete specifiche che influenzano le commissioni finali.

Esistono piattaforme in cui i costi di transazione sono coperti dalla piattaforma stessa?

Alcune offerte promozionali possono prevedere che i costi di transazione siano coperti dalla piattaforma, ma, in genere, si tratta di offerte temporanee.