Se c’è una piattaforma di trading che quasi tutti conoscono è Coinbase! Si tratta di un operatore chiave nel mondo delle criptovalute, che offre agli utenti uno strumento semplice, veloce ed efficace per acquistare, vendere e conservare criptovalute

Ma come fare per prelevare denaro, in particolare monete fiat, che hai appena convertito dopo aver rivenduto le tue criptovalute? Ti spiegheremo tutto nel resto di questo articolo sui vari passaggi da completare per prelevare e trasferire denaro da Coinbase al tuo conto bancario. Per maggiori dettagli su questo exchange, leggi la nostra recensione di Coinbase qui.

Coinbase: piccolo promemoria

pagina iniziale di coinbase

Dopo Binance, Coinbase è la seconda piattaforma di trading di criptovalute al mondo. Nata da un’idea di Brian Armstrong e Fred Ehrsam, è stata lanciata nel 2012. L’azienda si è rapidamente affermata come passaggio obbligatorio per coloro che desiderano investire in criptovalute. All’epoca, era praticamente una delle uniche piattaforme al mondo che consentiva di acquistare Bitcoin!

Oggi è utilizzata da quasi 30 milioni di persone in tutto il mondo. Coinbase offre accesso a un’ampia gamma di criptovalute, tra cui Bitcoin, Ethereum, Litecoin e molte altre. Ma perché questo successo? Semplicemente perché la piattaforma è facile da usare. Se si aggiunge anche la sua longevità nel mercato delle criptovalute, si ottiene un cocktail esplosivo.

Ma non è tutto, fortunatamente. Coinbase offre tanto ai suoi utenti anche a livello di sicurezza. La piattaforma garantisce il cold storage, l’autenticazione a due fattori (2FA) e la crittografia dei dati. Inoltre, la liquidità è ottima. Questo è un punto cruciale per le piattaforme di trading. Poter piazzare gli ordini e vederli approvati in tempi abbastanza rapidi, è sempre meglio.

Coinbase

  1. Interfaccia utente intuitiva
  2. Vasta gamma di criptovalute
  3. Elevati standard di sicurezza

Infine, Coinbase è molto trasparente, le commissioni sono indicate in modo chiaro e la politica di divulgazione è proattiva. È possibile acquistare, vendere o anche conservare (e memorizzare) i propri asset digitali. Un’altra funzionalità è rappresentata da Coinbase Pro, una piattaforma di trading pensata per i trader più esperti. Quindi ce n’è per tutti i gusti, soprattutto perché la piattaforma: 

  • Ha fatto recentemente il suo ingresso nel mondo degli NFT (non-fongible token) ;
  • Si sta avventurando nel settore della DeFi (la finanza decentralizzata)

Insomma, Coinbase, come Binance e Kraken, è una piattaforma completa che offre accesso all’intero ecosistema web3. Una piattaforma accessibile che soddisfa tutti i requisiti di sicurezza, che Tokize consiglia di utilizzare, anche se, conviene ricordarlo, non si tratta in alcun modo di un consiglio di investimento. Leggi qui la nostra recensione di Binance.

Kraken

  • Buon supporto clienti
  • Exchange sicuro
  • Commissioni basse su Kraken Pro

Ricorda sempre di fare le tue ricerche. Il mercato delle criptovalute è estremamente volatile, la perdita di capitale rappresenta un rischio piuttosto elevato e non è raro che gli investitori perdano tutto o parte dell’investimento iniziale.

Coinbase wallet: come prelevare?

bitcoin e ethereum

Prelevare denaro da una piattaforma per trasferirlo ad un conto bancario può essere talvolta complicato. Per questo è bene avere a portata di mano tutte le informazioni necessarie. Ecco perché Tokize ha realizzato una guida completa sull’argomento.

Vendere token su Coinbase

Hai delle criptovalute su Coinbase che desideri vendere per rimpinguare il tuo conto in banca? La prima cosa da fare è vendere i tuoi asset digitali per convertirli in monete fiat. Per farlo, è necessario accedere al proprio account Coinbase e, quindi, al proprio portafoglio.

Il secondo passaggio consiste nel selezionare la criptovaluta che si desidera vendere. Ad esempio, se desideri vendere Bitcoin, clicca su BTC – Bitcoin direttamente nel tuo wallet integrato. Potrai, quindi, quindi scegliere tra “Vendere” o “Convertire”. Tutto ciò che dovrai fare è specificare la quantità di Bitcoin che desideri vendere o convertire in fiat.

Dovrai, poi, confermare la transazione. Una volta effettuata, la vendita verrà eseguita automaticamente e riceverai i relativi euro o dollari sul tuo conto Coinbase. Tuttavia, questo è solo il primo passaggio della procedura di prelievo o conversione. 

Coinbase

  1. Interfaccia utente intuitiva
  2. Vasta gamma di criptovalute
  3. Elevati standard di sicurezza

Come prelevare da Coinbase

Quindi, cosa fare una volta che i vostri euro, dollari o altro sono stati accreditati sul proprio Coinbase wallet? In soli 5 semplici passaggi, potrai inviare il tuo denaro da Coinbase al tuo conto bancario. Ecco come fare: 

  • Accedi al tuo account Coinbase e clicca su “Wallet“. In questo modo, avrai accesso a tutti i tuoi conti e al denaro che hai sulla piattaforma. Dovrai quindi cercare la riga “EUR” o quella di un’altra valuta (anche se gli euro sembrano la scelta più logica).
  • Una volta trovato il conto desiderato, è necessario selezionarlo. Niente di più semplice: basta cliccarci sopra. 
  • A questo punto, potrai scegliere tra diverse opzioni. Dovrai cliccare sull’opzione “Prelievo” o sull’opzione “Invio”, per avviare il trasferimento dei fondi in euro sul tuo conto bancario.
  • Dovrai quindi indicare l’importo che desideri prelevare. Se desideri prelevare 100 euro, sarà sufficiente inserire “100” e selezionare il conto bancario di destinazione.
  • Conferma i dettagli della transazione, compresi l’importo e il conto di destinazione, quindi fai clic su “Prelievo” o “Invio” per finalizzare il trasferimento.

Fai attenzione, perché la procedura di prelievo varia a seconda del paese in cui ci si trova. Coinbase offre opzioni di prelievo più o meno avanzate. Infine, ricorda sempre di controllare o ricontrollare i dati del tuo conto bancario per assicurarvi che tutto sia indicato correttamente.

E per quanto riguarda i trasferimenti di grandi somme di denaro da Coinbase al proprio conto bancario? La piattaforma è conforme alle normative finanziarie e antiriciclaggio, il che potrebbe comportare ulteriori controlli prima di poter effettuare prelievi di grandi somme sul proprio conto bancario. Nel complesso, la procedura di prelievo da eToro è più semplice.

Precauzioni di base da prendere prima di prelevare da Coinbase

pagina coinbase

Sappiamo che Coinbase fa parte di un ecosistema in rapida evoluzione, dove tutto può accadere molto rapidamente. Se desideri prelevare denaro da Coinbase per trasferirlo sul tuo conto bancario, ci sono diverse precauzioni di base da prendere. Riassumiamo il tutto, per aiutarti a limitare i rischi di errore e di perdita di capitale.

Verificare l’accuratezza delle informazioni

Stai per prelevare? Prima di procedere, assicurati che le informazioni (tutte le informazioni) fornite siano corrette e aggiornate. Infatti, in caso di errori, sappi che il denaro inviato non potrà essere recuperato, nell’ambito di un trasferimento, sia esso in monete fiat o in criptovalute. 

Abilitare l’autenticazione a due fattori (2FA)

Se vuoi rafforzare di molto la sicurezza del tuo account e darti un’ultima possibilità di verificare tutto, l’autenticazione a due fattori (2FA) è una misura che dovresti pensare di abilitare. Riceverai un SMS o una email di conferma, con tutte le informazioni relative alla tua richiesta di trasferimento e un codice di convalida. Ciò potrebbe, quindi, consentirti di rivedere il tutto e di controllare le impostazioni finali prima della conferma finale.

Verificare tariffe e tempi di elaborazione

Prima di prelevare i tuoi fondi, considera di verificare le commissioni imposte da Coinbase. Queste informazioni vengono generalmente visualizzate al momento della convalida della transazione. A titolo informativo, Coinbase addebita 0,15 euro per i prelievi fiat tramite SEPA. Infine, non dimenticare di tenere conto dei tempi di elaborazione, che possono variare a seconda della saturazione della rete o del tuo Paese di residenza.

Dichiarare i redditi

L’Italia applica un’imposta fissa del 26% sulle plusvalenze realizzate, sia nel trading di azioni tradizionali che in quello di criptovalute. Se si depositano 10.000 euro e si generano altri 10.000 euro, non si deve dimenticare di dichiarare questi guadagni. Dovrai, in questo caso, pagare 2.600 euro (cioè il 26% di 10.000 euro). Il tuo guadagno netto sarà quindi di 7.400 euro. Se non lo fai, potresti rapidamente entrare nel mirino delle autorità fiscali.

Seguendo queste poche regole (oltre a quelle relative al livello minimo di sicurezza, come l’utilizzo di una connessione sicura o la memorizzazione delle informazioni, come i codici personali, in modo sicuro), riuscirai a ridurre notevolmente il rischio di errori. Infatti, potrai semplicemente prelevare i tuoi fondi e trasferirli da Coinbase alla tua piattaforma. 

Commissioni applicate al prelievo di denaro da Coinbase

Su Coinbase, le commissioni sono abbastanza ragionevoli. Innanzitutto, se si desidera depositare denaro fiat sulla piattaforma, l’operazione è completamente gratuita e può essere effettuata tramite bonifico SEPA. Si applicano, poi, le commissioni di transazione. Queste commissioni variano dallo 0,5 all’1% (a volte anche di più) a seconda della criptovaluta… Sia che si compri o che si venda. 

Se vorrai rivendere i token e inviare gli euro sul tuo conto bancario, la piattaforma addebita solo 0,15 euro per ogni prelievo FIAT (solo SEPA). Per saperne di più, consulta la pagina delle commissioni di Coinbase.

Prelievo di denaro da Coinbase al proprio conto bancario, le nostre conclusioni

Il bello delle criptovalute è che è possibile mantenere il controllo sul proprio denaro. Quindi, in qualsiasi momento, potrai vendere i tuoi asset digitali e convertirli in monete fiat, che potrai poi trasferire dalla tua piattaforma al tuo conto bancario. Il bello di Coinbase è che la procedura di trasferimento è davvero semplice

In pochi semplici passaggi, potrai inviare i tuoi euro appena convertiti direttamente al tuo conto bancario. Tuttavia, bisogna sempre prestare attenzione alle impostazioni selezionate e alle informazioni inserite. È facile inserire un numero o una lettera sbagliata, il che potrebbe significare la perdita di tutto il capitale.

Infine, assicurati che Coinbase sia la piattaforma che intendi davvero utilizzare. È assolutamente possibile che lo strumento di cui stiamo parlando non sia adatto alle tue esigenze. Nel mondo delle criptovalute, è essenziale fare le proprie ricerche e provare. Solo così potrai capire quale strumento è più adatto alle tue esigenze.

Abbiamo parlato di Coinbase, ma vale la pena ricordare che ByBit è un altro interessante exchange centralizzato da prendere in considerazione. Grazie alle sue funzioni avanzate, attira una base di utenti alla ricerca di sicurezza e innovazione da tutto il mondo.

ByBit

  • Gamma completa di prodotti di investimento
  • Piattaforma trasparente
  • Conto demo gratuito

Informazioni generali

Cos'è Coinbase?

Coinbase è la seconda piattaforma di trading di criptovalute al mondo! Lanciata nel 2012, Coinbase è uno dei principali e storici attori nel mondo del web3 e consente a milioni di persone di acquistare Bitcoin e altri token.

Come prelevare da Coinbase?

Per prelevare da Coinbase, basta accedere alla pagina del portafoglio, cercate il conto da cui si intende prelevare, quindi cliccare su “Prelievo”. Infine, è necessario controllare i dettagli e confermare.

Quali sono le commissioni di prelievo su Coinbase?

Coinbase addebita 0,15 euro per ogni prelievo SEPA. Se si prelevano criptovalute, gli importi variano a seconda del token in questione. Tutte le informazioni necessarie sono disponibili direttamente sul sito ufficiale della piattaforma.