Lo staking è un modo per generare reddito passivo attraverso le criptovalute. I detentori di criptovalute bloccano i propri asset per un periodo determinato e ottengono guadagni dal loro investimento quotidianamente o settimanalmente.

Lo staking ha il vantaggio di non richiedere né hardware né conoscenze specifiche. Ma come funziona esattamente? Quanto è possibile guadagnare con questo metodo e quali sono i rischi? Scopri qui una panoramica completa sullo staking criptovalute, e clicca qui per leggere le recensioni delle principali piattaforme crypto.


immagine di un token bitcoin

Cos’è lo Staking?

Lo staking consiste nel bloccare alcune delle proprie criptovalute in un smart contract per partecipare in modo indiretto alle diverse operazioni che avvengono nella blockchain. Proprio come il mining di criptovalute consente agli utenti di ricevere ricompense partecipando attivamente alla sicurezza della rete decentralizzata.

Staking significato: dal punto di vista tecnico lo staking consiste nella delega di token al modello di governance della blockchain. Questi token vengono messi fuori circolazione per un periodo determinato al momento del blocco.

Binance

  1. Ampia varietà di criptovalute
  2. Piattaforma sicura e affidabile
  3. Servizio clienti h24

Come con le banche tradizionali, l’utente blocca o meno i propri soldi e, in cambio dei propri asset, riceve interessi o una ricompensa. Come un conto di risparmio, lo staking consente di ricevere interessi sul deposito delle somme bloccate. Il sistema di staking è vantaggioso per entrambe le parti. Non solo la governance della blockchain è garantita grazie al proof of stake, ma in più, ciò può aumentare il valore di un token attraverso la limitazione del numero di token in circolazione.

Lo staking rappresenta un buon modo per far crescere gradualmente il proprio capitale, senza sforzi da parte dell’utente.

Importante: solo le criptovalute collegate a una blockchain che utilizza il consenso di Proof of Stake possono essere oggetto di staking. Le criptovalute basate su Proof of Work non possono essere utlizzate per fare staking

Quali Guadagni Puoi Ottenere con lo Staking?

staking di criptovalute

Per la maggior parte delle criptovalute, il tasso di interesse, chiamato anche ricompensa, varia a seconda di diversi fattori:

  • Il numero di partecipanti alla blockchain in questione: più è alto, meno è elevata la ricompensa poiché viene condivisa tra tutti.
  • Le campagne di marketing: alcuni nuovi progetti propongono campagne di marketing con durata limitata, al fine di attirare nuovi utenti. I tassi di interesse, inizialmente interessanti, tendono poi a diminuire drasticamente.
  • Il periodo di blocco degli asset: in generale, più lungo è il periodo e più alto è il tasso di interesse annuale, chiamato anche APY.
  • Il volume staked: più è alto maggiori saranno anche i guadagni.

Con rendimenti che possono raggiungere due cifre, lo staking si rivela particolarmente redditizio. I guadagni ottenuti sono infatti molto più interessanti degli interessi offerti dalle banche tradizionali. Gli utenti hanno addirittura la possibilità di moltiplicare i propri guadagni utilizzando una strategia di interessi composti (gli interessi vengono automaticamente reinvestiti nel capitale per produrre guadagni più elevati) o bloccando i propri token per un lungo periodo.

Le ricompense dello staking sono generalmente comprese tra il 4% e il 20% in media, a seconda della criptovaluta oggetto di staking.

Attenzione: alcune criptovalute, entrate recentemente sul mercato, offrono ricompense del 100%. Assicurati di informarti bene sul progetto per verificare la sua stabilità prima di iniziare.

Staking di Criptovalute: Quali Sono i Rischi?

staking: equilibrio tra rischi e benefici

Lo staking di criptovalute, sebbene sia generalmente molto redditizio per gli utenti, comporta comunque alcuni rischi.

Il primo rischio riguarda la volatilità delle criptovalute, il cui prezzo può diminuire rapidamente. Gli asset oggetto di staking sono soggetti alle stesse variazioni di prezzo delle liquidità disponibili. Può quindi accadere che il valore di una criptovaluta diminuisca drasticamente e che le perdite siano quindi superiori agli interessi accumulati.

Un altro rischio, più secondario questa volta, è quello di vedere i propri profitti inferiori alle aspettative. Attenzione alle promesse fatte dalle piattaforme di staking: è importante scegliere queste piattaforme con molta attenzione, poiché il rischio di hacking è reale e gli utenti possono perdere i propri fondi in caso di attacco. Molte piattaforme di staking sono fortunatamente assicurate contro questo tipo di incidenti e garantiscono il rimborso del 100% dei fondi.

Anche il periodo di unstaking è da prendere in considerazione prima di iniziare. Si tratta del periodo durante il quale è possibile sbloccare le criptovalute bloccate. La maggior parte delle piattaforme prevede un periodo di unstaking di alcuni giorni, ma altre richiedono diverse settimane di attesa, il che può impedire agli utenti di sfruttare alcune opportunità. La scelta della piattaforma di staking sarà quindi essenziale per il successo dell’operazione.

tabella rendimento staking binance
Rendimento staking su Binance

L’APY (Annual Percentage Yield) corrisponde al rendimento annuo in percentuale. È l’elemento da considerare per calcolare il rendimento dello staking di una criptovaluta tenendo conto degli interessi composti. Questi ultimi vengono calcolati periodicamente, di solito su una settimana completa di blocco, e automaticamente aggiunti al capitale bloccato. Gli interessi composti permettono quindi di aumentare il capitale e i redditi.

L’APY è generalmente definito in base alla durata del blocco e alla volatilità di una criptovaluta. In genere più alto è l’APY maggiore è anche il rischio.

Binance

  1. Ampia varietà di criptovalute
  2. Piattaforma sicura e affidabile
  3. Servizio clienti h24

L’APY varia notevolmente in base alle piattaforme. Per il Bitcoin, nel 2023, varia dal 5% sulla piattaforma eToro fino, in alcuni casi al 36% su Nexo. Alcune piattaforme, per altre criptovalute, offrono APY superiori al 60%, di solito su brevi periodi di staking.

Staking Bitcoin (BTC) su Diverse Piattaforme

Lo staking è possibile solo con le criptovalute che utilizzano il consenso di proof of stake (PoS). Poiché il BTC si basa sul principio di proof of work (PoW) non è compatibile con lo staking.

Tuttavia, molte piattaforme offrono comunque agli utenti la possibilità di generare interessi con i propri Bitcoin. Questo “salvadanaio” Bitcoin è disponibile sulla maggior parte delle piattaforme. Le condizioni variano da una piattaforma all’altra.

BTCYouHodlerZengoNexoSwissborgBinanceEarn
APY3 %3 %4 – 7 %1 %1,50 %
Deposito minimo in USD100100111
Costi di prelievo00000
Durata dello staking30 – 120 giorni15 – 120 giorni30 – 120 giorni30 – 120 giorni30 – 120 giorni
Ricezione pagamentiOgni giornoOgni giornoOgni giornoOgni giornoOgni giorno

Staking di Ethereum (ETH) su Diverse Piattaforme

Lo staking di Ethereum è disponibile su numerose piattaforme. Le condizioni variano da una piattaforma all’altra.

ETHYouHodlerZengoNexoSwissborgBinanceEarn
APY4 %4 %5 – 8 %2 – 4,5 %1,20 %
Deposito minimo in USD100100111
Costi di prelievo00000
Durata dello staking30 – 120 giorni15 – 120 giorni30 – 120 giorni30 – 120 giorni30 – 120 giorni
Ricezione pagamentiOgni giornoOgni giornoOgni giornoOgni giornoOgni giorno

Staking di Solana (SOL) su Diverse Piattaforme

Lo staking di Solana è disponibile su diverse piattaforme. Le condizioni variano da una piattaforma all’altra.

SOLYouHodlerZengoNexoSwissborgBinanceEarn
APY8 %Non disponibile5 – 8 %5,5 %Non disponibile
Deposito minimo in USD100X11X
Costi di prelievo0X00X
Durata dello staking30 – 120 giorniX30 – 120 giorni30 – 120 giorniX
Ricezione pagamentiOgni giornoXOgni giornoOgni giornoX

Staking di Cardano (ADA) su Diverse Piattaforme

Lo staking di Cardano è disponibile su diverse piattaforme. Le condizioni variano da una piattaforma all’altra.

ADAYouHodlerZengoNexoSwissborgBinanceEarn
APY5,5 %Non disponibile5 – 8 %2 – 4 %10,90 %
Deposito minimo in USD100X111
Costi di prelievo0X000
Durata dello staking30 – 120 giorniX30 – 120 giorni30 – 120 giorni120 giorni
Ricezione pagamentiOgni giornoXOgni giornoOgni giornoOgni giorno

Come Fare Staking di Criptovalute?

Lo staking rappresenta una soluzione eccellente per generare reddito dalle proprie criptovalute senza sforzi. Ecco i passaggi da seguire per fare lo staking su una piattaforma dedicata:

  1. Scegliere la criptovaluta per fare staking. Per fare ciò, prendi in considerazione non solo il tuo wallet di criptovalute, ma anche l’APY offerto dalla piattaforma e scegli obbligatoriamente una criptovaluta basata sul protocollo Proof of Stake.
  2. Scegliere la piattaforma di staking. Ricorrere a una piattaforma come YouHodler, Binance Earn o Nexo permetterà di delegare lo staking delle tue criptovalute in modo semplice e sicuro. Attenzione a controllare attentamente l’APY e le condizioni di ogni piattaforma! Oppure…
  3. Fare staking di criptovalute dal proprio wallet nativo. Questa soluzione, sebbene leggermente più complessa e più impegnativa in termini di tempo, permette generalmente di ottenere interessi più elevati.
  4. Bloccare i propri coin e godere degli interessi composti. Le piattaforme di solito impongono un periodo di blocco delle criptovalute oggetto di staking. La durata varia da 7 a 120 giorni in media.

Conclusione

Lo staking di criptovalute presenta numerosi vantaggi per gli utenti di criptovalute. È il modo più efficace per ottenere guadagni interessanti dai propri asset, senza alcuno sforzo.

L’hacking o il periodo di unstaking troppo lungo, anche se comporta il rischio in caso di perdita di valore della criptovaluta, rimane uno dei modi più semplici per arricchire il proprio portafoglio.

Affinché lo staking sia redditizio è fondamentale scegliere attentamente la piattaforma di staking.

Infine, non dimenticare che Tokize offre anche utili consigli per l’investimento in NFT.

FAQ

Cosa significa l'acronimo APY?

APY (Annual Percentage Yield) è un acronimo che indica il rendimento annuale in percentuale di un investimento. Per quanto riguarda lo staking di criptovalute si tratta del tasso di interesse annuale che puoi guadagnare immobilizzando i tuoi asset.

Qual è la differenza tra staking e mining?

Lo staking e il mining sono due metodi diversi per ottenere criptovalute. Lo staking consiste nel bloccare le proprie criptovalute esistenti al fine di generare interessi, mentre il mining implica l’uso di hardware per risolvere algoritmi complessi e ricevere una ricompensa in criptovalute. Lo staking è considerato meno energivoro e più accessibile rispetto al mining.

È possibile perdere le proprie criptovalute durante lo staking?

Sì, c’è un rischio di perdita in caso di significativa diminuzione del valore della criptovaluta oggetto di staking. Tuttavia, scegliendo una piattaforma affidabile e diversificando gli investimenti è possibile minimizzare questo rischio.

L'autore

Gianluca L.

Gianluca Longinotti è un analista e consulente con due master in finanza conseguiti all'Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne. Con diversi anni di esperienza nei settori bancario e IT presso Ernst & Young (EY), Gianluca è appassionato di economia, finanza e criptovalute, e ha scritto per diverse pubblicazioni specializzate nel settore degli investimenti.