Opinioni sulla criptovaluta Cardano (ADA) per il 2024: una guida completa

€ 0.3968

-2.7158708836
Ultimo aggiornamento 14:06:03 UTC
Capitalizzazione di mercato
€ 14.18 Miliardi
Valore totale diluito
€ 17.86 Miliardi
Volume
€ 186.04 Milioni
Quantità in circolazione
35.73 Miliardi ADA

Le 5 migliori piattaforme di trading criptovalute

eToro Logo
4.7

Recensione eToro 2024

Coinbase Logo
4.8

Recensione Coinbase 2024

ByBit Logo
4.7

Recensione ByBit 2024

Kraken Logo
4.6

Recensione Kraken 2024

BTCC Logo
4.6

Recensione BTCC 2024

Convertitore di criptovaluta

Ultimo aggiornamento 14:15:03 UTC

Acquista cardano ora

La criptovaluta Cardano vuole essere rivoluzionaria e, in quanto tale, si rivolge a “creatori di cambiamenti, innovatori e visionari”. E questo è solo l’inizio! Con un avvio dello sviluppo nel 2015 e il lancio ufficiale due anni dopo, Input Output Hong Kong ha avuto un ruolo importante nella graduale diffusione di questo asset. È interessante notare che Cardano (ADA) è anche strettamente legata alla preziosa consulenza di Charles Hoskinson, uno dei membri fondatori di Ethereum.

Ma, in pratica, qual è l’obiettivo principale di questa criptovaluta e quali sono i suoi vantaggi? Segui la nostra guida su Cardano (ADA) per saperne di più.

Che cos’è Cardano (ADA)?

Era importante menzionare la presenza di Charles Hoskinson nel progetto iniziale, poiché è diventato subito chiaro che Cardano e la sua blockchain hanno molto in comune con la blockchain di Ethereum. Non c’è dubbio che la blockchain di Cardano sia pensata per i suoi utenti, indipendentemente dalle loro competenze o risorse.

Offre soluzioni di pagamento decentralizzate senza alcun legame formale con terzi. La filosofia di Cardano è, quindi, alquanto innovativa e molto in linea con la nozione di “innovazione” che la società stessa evidenzia sul suo sito web.

Attualmente, l’obiettivo di Cardano è quello di diventare uno dei principali attori del mercato della DeFi (finanza decentralizzata) e, per raggiungere questo obiettivo, sta accogliendo un numero sempre maggiore di utenti e collaboratori provenienti da diversi contesti nella sua blockchain e nelle sue numerose applicazioni decentralizzate.

Svolgendo diverse funzioni, Cardano va oltre l’idea di semplice asset virtuale e ha un grande potenziale per diventare un attore importante nel mondo delle criptovalute, sulla scia dell’esperienza di Litecoin (LTC) e di altre criptovalute (vedi la lista) di tendenza.

Binance

  1. Ampia varietà di criptovalute
  2. Piattaforma sicura e affidabile
  3. Servizio clienti h24

La storia di Cardano (ADA)

Settembre 2017 segna l’inizio della storia di Cardano con il suo lancio sul mercato. Cardano prende il nome da un famoso scienziato italiano, Gerolamo Cardano. Questo progetto di blockchain è legato al nome di Hoskinson ed è stato finanziato da una ICO che ha raccolto 62 milioni di dollari.

La presenza di Charles Hoskinson è fondamentale in questa storia e spiega molte cose sulla vicenda di Cardano e della sua criptovaluta. Fondatore del progetto Ethereum insieme a Vitalik Buterin, l’ex presidente della società non era dello stesso parere del suo collega sul futuro da riservare a Ethereum.

Hoskinson non voleva che Ethereum rimanesse un progetto open-source senza scopo di lucro e, al contrario, voleva che diventasse un’azienda a sé stante. Questa divergenza di opinioni è stata la rovina del loro accordo ed è stato a questo punto che Hoskinson ha deciso di abbandonare la nave e di creare la propria blockchain, Cardano. Ancora una volta, è facile comprendere le molte analogie tra i due progetti Ethereum e Cardano se si considera che quest’uomo ha avuto un ruolo importante in entrambi.

L’asset ADA, dal canto suo, è un omaggio ad Ada Lovelace, che è stata una pioniera nel mondo dell’informatica. Oggi il successo di questo progetto è evidente: Cardano è ormai una delle dieci criptovalute più importanti al mondo. È in continua evoluzione, con l’arrivo, nel maggio 2022, del primo stablecoin di questo ecosistema (DJED).

Immagine di uno smart contract di Cardano

Perché è stata creata Cardano?

Come abbiamo appena visto, i due fondatori di Ethereum avevano forti divergenze di opinioni sul futuro della tecnologia. Creando Cardano da solo, Charles Hoskinson ha scelto di plasmare Cardano e i suoi asset (ADA) secondo la propria idea di Ethereum.

Cardano è stata sviluppata da una comunità di scienziati e ingegneri con l’obiettivo di creare una piattaforma tecnologica che fosse pioniera dei cambiamenti necessari al pianeta. Secondo il sito web della società, il futuro non dovrebbe essere definito dal passato ed è proprio questo l’obiettivo di Cardano.

L’idea è quella di creare un ambiente affidabile e vitale per le aziende o per l’intera popolazione mondiale, proponendo un nuovo modo di scambiare asset, comunicare, amministrare o dare spazio allo spirito creativo.

Logicamente, questa idea generale è quella che molti imprenditori hanno del mondo delle criptovalute – che rimane ancora un mistero per molti – ma soprattutto evidenzia funzionalità specifiche all’interno di questo progetto. Tuttavia, Cardano sembra dare seguito alle sue idee, grazie soprattutto ai contratti iniziali firmati con i governi nazionali per la condivisione di alcune soluzioni tecnologiche.

Come funziona Cardano?

In pratica, Cardano è una blockchain basata sul principio del Proof-of-Stake (PoS). Completamente decentralizzata, consente l’esecuzione di contratti intelligenti e, al momento del lancio, è stata annunciata come la prima blockchain sviluppata sulla base di un ragionamento puramente scientifico. Il progetto si compone di tre parti distinte: Cardano Foundation, che gestisce la continuità del progetto e gli aspetti legali, IOHK, che si occupa degli aspetti tecnici, ed Emurgo, un partner il cui scopo principale è quello di promuovere Cardano.

Con il suo token crittografico ADA, Cardano mira a diventare un mezzo di pagamento a lungo termine. Tuttavia, questo non è l’unico interesse funzionale del progetto. Infatti, sono stati individuati diversi tipi di funzione.

Logo di Cardano (ADA)

Pagamento online sicuro

Con un codice sorgente ispirato alla tecnologia Ethereum, Cardano è una criptovaluta di terza generazione che mira a dematerializzare i pagamenti. È ovvio che sempre più siti commerciali offrano pagamenti in criptovalute e anche Web3 si sta evolvendo in questa direzione. Con un asset riconosciuto e reso sicuro grazie alla sua blockchain, il token ADA è oggi una delle criptovalute più utilizzate in questo senso.

Fare trading di asset utilizzando il protocollo Ourobouros

Siamo al cuore del principio base delle criptovalute con la possibilità di acquistare, vendere o scambiare Cardano su diverse piattaforme di trading. Le transazioni tra utenti e proprietari di ADA sono facilitate dal protocollo Ourobouros, creato da Cardano.

Tuttavia, è importante notare che il protocollo tende a cambiare frequentemente il suo libro bianco. Per la comunità degli utenti, questo fatto e questi continui cambiamenti sono piuttosto fastidiosi.

Ciò non impedisce al token, secondo la logica della DeFi, di essere una moneta di scambio apprezzata dalla comunità, nonostante sia presente solo sulla propria blockchain. Con questo protocollo basato sul sistema PoS, si risparmia parecchio tempo nel convalidare le transazioni finanziarie.

Dove comprare Cardano (ADA)?

Ci sono molti modi per acquistare un token crittografico ADA dall’ecosistema Cardano. Ancora una volta, dimostrando un vero e proprio modernismo in questo settore, Cardano offre diverse modalità di acquisizione dei token ADA, anche al di là delle tradizionali piattaforme di scambio.

Dunque, come comprare Cardano? Inizialmente, è possibile acquistare Cardano tramite broker che permettono di speculare sulla variazione di prezzo di questo o di un altro asset. In seguito, è anche possibile acquisire Cardano da soli tramite mining, utilizzando il protocollo PoS per ottenere gli asset ADA. Infine, Cardano ha istituito il Cardano Faucet, un faucet che distribuisce frequentemente token agli abbonati che ne fanno richiesta. Per farlo, è necessario guardare annunci pubblicitari, convalidare captcha o partecipare al programma di sponsorizzazione.

Tuttavia, per la maggior parte degli utenti di criptovalute, è consigliabile passare attraverso le cosiddette piattaforme tradizionali per poter acquisire questo asset e magari, in futuro, scambiarlo o venderlo. Ad esempio, è possibile utilizzare Coinbase o Binance per acquistare uno o più token dell’ecosistema. In ogni caso, ti spieghiamo come farlo utilizzando una piattaforma come Kraken (vai alla recensione).

Binance

Homepage di Binance

Binance è la piattaforma di trading numero uno al mondo. È molto liquida e permette di fare trading in modo semplice, in pochi minuti. Per registrarsi è sufficiente superare il KYC (Know Your Customer). Una volta convalidato il KYC, è possibile depositare fondi e acquistare la criptovaluta ADA (Cardano). Binance offre diverse combinazioni ADA, a partire da ADA/USDT, ADA/BUSD e ADA/BTC.

Binance

  1. Ampia varietà di criptovalute
  2. Piattaforma sicura e affidabile
  3. Servizio clienti h24

Coinbase

coinbase crypto exchange

Coinbase è la seconda piattaforma di trading più grande al mondo. Come Binance, consente di acquistare Cardano, ma l’offerta non è la stessa. Una volta effettuata la registrazione e superato il KYC, è possibile depositare fondi e acquistare Cardano nella combinazione ADA/USD. Coinbase Exchange rappresenta circa il 4% del volume totale di scambi di Cardano.

Coinbase

  1. Interfaccia utente intuitiva
  2. Vasta gamma di criptovalute
  3. Elevati standard di sicurezza

Kraken

Exchange Kraken
Exchange Kraken

Aprire un account su Kraken è molto semplice e tutto ciò che devi fare è fornire tre informazioni. Un’e-mail, un nome utente e una password. Successivamente, è necessario proteggere l’account con un link automatico via e-mail e con l’opzione di utilizzare l’autenticazione a due fattori, che garantisce alla piattaforma Kraken un’ulteriore sicurezza. La verifica dell’account dipende dall’account scelto e un principiante deve, ad esempio, aggiungere il proprio nome e cognome, la data di nascita, il numero di telefono e l’indirizzo.

A questo punto non resta che depositare i fondi e iniziare a fare trading attraverso la sezione “trading” del sito. A partire da una moneta fiat o da un crypto-asset già posseduto e depositato sulla piattaforma, si può scegliere il valore da scambiare e l’importo totale della transazione.

Ma qual è la migliore piattaforma di trading? A nostro avviso, la migliore piattaforma di trading per seguire Cardano e investire in ADA è Binance! Non è un caso che si tratti di Binance. È la più sicura e liquida sul mercato. Ma assicurati di fare le tue ricerche prima. È essenziale scoprire come funziona e quali strumenti e servizi offre prima di decidere se è quello che stai cercando o meno.

Fear & Greed Index Per Cardano (ADA)

Ultimo aggiornamento: 13 giugno 2024

Adesso: 46 Paura

Adesso: 46 Paura

Ieri: 46 Paura

La settimana scorsa: 44 Paura

La criptovaluta nativa di Cardano (ADA) è un asset molto popolare, tanto che spesso fa parte di quelli con la maggiore capitalizzazione. Per questo motivo gli investitori apprezzano molto questa criptovaluta e la includono spesso nei loro portafogli. ADA, come molte altre criptovalute risente molto delle fluttuazioni di mercato e per questo, tutti coloro che sono interessati a comprare o vendere ADA si affidano a strumenti di valutazione per misurare il sentimento del mercato intorno all’asset. Uno degli strumenti più potenti è senza dubbio il Fear & Greed Index, che offre una visione intuitiva sulla propensione degli addetti ai lavori. Ma come?

Ad una prima occhiata sarà immediatamente visibile una lancetta che si può muovere verso sinistra o verso destra. É possibile notare come a sinistra ci sia una zona rossa che è associata al sentimento di paura, e cioè percepito come un momento sfavorevole per dirigere i propri capitali in quella direzione. Dall’altra parte invece abbiamo la zona verde che è associata al sentimento di avidità, generalmente percepito come favorevole agli investimenti. Ma questi indicatori possono essere anche forvianti, specialmente per i meno esperti in quanto non sono così netti come possono sembrare. Infatti, se un anno fa qualcuno avesse investito in crypto, che in quel momento si trovavano decisamente in zona rossa, adesso si ritroverebbe con un capitale quadruplicato.

Comprare Cardano (ADA) nel 2024 è un buon investimento?

Andamento di Cardano nel tempo

Basta seguire la curva storica di Cardano valore (ADA) per capire che Cardano può rivelarsi, nel complesso, piuttosto volatile. Nel 2018, poco dopo la sua introduzione, il suo valore si è aggirato per diverse settimane intorno all’euro. Da allora, c’è stato un grande cambiamento con un elemento fondamentale da tenere in considerazione, ovvero l’hard fork “Alonzo” lanciato dall’ecosistema alla fine dell’estate del 2021. È stato a quel punto che è apparsa sulla blockchain la capacità di stabilire contratti intelligenti. Con oltre 100 contratti intelligenti attivati entro 24 ore dall’annuncio, l’effetto sul valore ADA euro è stato quasi immediato.

A quel punto l’aumento è stato quasi costante, prima di schizzare letteralmente sopra i 2,50 euro. Da allora, il valore è sceso bruscamente ai livelli visti prima dell’annuncio e dell’arrivo dei contratti intelligenti. Da diverse settimane, e dall’inizio del 2024, il valore si aggira intorno ai 50 centesimi.

Tali dati devono essere presi in considerazione, ma in termini pratici; investire in Cardano presenta una serie di vantaggi e una serie di svantaggi, come per tutte le criptovalute e anche per quelle più diffuse, come ADA.

A nostro avviso, le opportunità non mancano, poiché il progetto Cardano continua a svilupparsi e ad apportare cambiamenti innovativi e sembra più che serio. L’integrazione con la finanza decentralizzata è un importante punto a favore che dovrebbe contare molto in futuro. La moneta virtuale è destinata a essere estremamente versatile e il fatto che il sistema si basi sul suo utilizzo sta coinvolgendo sempre più investitori. Più diventa popolare, più il prezzo di ADA continuerà a salire.

Tuttavia, questo stesso aspetto comporta inevitabilmente una notevole volatilità e la concorrenza sempre più aggressiva di altri asset potrebbe minare questo modello. Ciononostante, l’asset ha tutte le carte in regola per rimanere uno dei preferiti del mercato nel 2024 e la sua presenza nella top 10 delle criptovalute globali è più che plausibile.

Insieme al suo asset (ADA), Cardano rappresenta un ecosistema molto interessante nel mondo delle criptovalute. Il suo principio di utilizzo è, infatti, altamente innovativo e il fatto che si basi su una tecnologia di successo come quella di Ethereum può rassicurare molti investitori. In questo senso, non sorprende che ADA sia stata una delle criptovalute preferite dal mercato nel 2024 e tutto lascia pensare che sarà così anche negli anni a venire.

L’evoluzione della tecnologia e l’integrazione della DeFI sono, a nostro avviso, argomenti determinanti a favore di Cardano crypto. Il prezzo di acquisto rimane particolarmente basso, quindi potrebbe rappresentare un’opzione interessante per gli investitori che amano farlo in massa o anche per i nuovi utenti di criptovalute. La comunità è molto più dinamica rispetto agli inizi del progetto e Cardano offre un ecosistema solido e ben congegnato.

Le domande che potreste avere su Cardano

Il token ADA è stato creato nel settembre 2017.
La blockchain si basa su un sistema proof-of-stake (PoS).
Cardano è stata fondata da diverse persone, tra cui Charles Hoskinson, ex co-fondatore della blockchain di Ethereum.
L’ATH di Cardano è leggermente superiore ai 3 dollari statunitensi, quindi, a seconda delle condizioni del mercato e della domanda, è molto probabile che il prezzo possa salire o addirittura superare questa soglia. Tuttavia, è impossibile dire con esattezza quanto potrebbe salire l’ADA nei prossimi anni, data la volatilità e l’incertezza del mercato.
Cardano mira a facilitare la diffusione di applicazioni decentralizzate e contratti intelligenti sulla sua blockchain e ad affermarsi come una delle alternative a Ethereum o Solana, ponendosi, tuttavia, come un progetto molto più scalabile.